Contattaci allo: 099 400 17 49

Xbox perde il papà, ma Project Natal le allunga la vita

  • Immagine

 

Microsoft ha ufficializzato la riorganizzazione della divisione Entertainment e Devices, che tra le altre cose riguarda i prodotti Zune, Xbox e Windows Phone. Il presidente Robbie Bach si ritirerà sul finire del 2010 dopo 22 anni di lavoro nell'azienda. J Allard invece diventerà consigliere dell'amministratore delegato Steve Ballmer per alcuni progetti specifici, ma sostanzialmente lascerà l'azienda.

Robbie Bach

"Negli scorsi 22 anni Robbie ha incarnato la creatività, l'innovazione e l'iniziativa. Con questo spirito ha guidato una divisione dedicata a fare di Microsoft un'azienda di successo nell'entertainment e nella mobilità. Robbie è un grandissimo businessman e un amico, il suo addio è doloroso per me", ha dichiarato Steve Ballmer.  

Bach ha ribadito in un'intervista che Project Natal è "il Santo Graal, per molti aspetti, del mondo delle console". Lascia quindi Microsoft ben posizionata per affrontare le sfide del futuro. "I videogiocatori sentiranno l'enorme impatto di Natal nel corso dei prossimi 12/24/36 mesi", ha affermato Bach aggiungendo che "vi saranno tre/quattro anni con innovazioni davvero interessanti".Xbox 360 ha ancora una lunga vita davanti a sé, a quanto pare.

J Allard

La divisione mobile guidata da Andy Lees e quella Xbox da Don Mattrick (ex presidente di Electronic Arts) riporteranno direttamente a Ballmer. Gli altri cambiamenti meno importanti riguardano il passaggio di David Treadwell da Windows Live all'unità Xbox. Antoine LeBlond passerà dal progetto Office a Windows, nello sviluppo dei servizi web. Infine Kurt DelBene diventerà capo dello sviluppo di Office.

 

Questa pagina ha ricevuto commenti!